Benvenuti

Ciao lettore, e benvenuto sul sito della Sezione A.R.I. “Valle del Liri”. La neonata sezione ha lo scopo primario di raccogliere e condividere le esperienze tecniche dei soci per cogliere il vero senso del Servizio di Radio Amatore il quale nasce ed esiste per dare modo di sperimentare e migliorare, ove possibile, lo stato dell’arte della tecnologia.

La radio è in questo caso il mezzo e non il fine attraverso il quale il Radioamatore può quotidianamente mettere alla prova la propria capacità di tecnico, migliorando l’esistente, simulando condizioni critiche nelle quali l’efficienza della propria stazione viene messa alla prova pratica, li dove l’ambiente di laboratorio dove viene progettata qualsiasi apparecchiatura elettronica rimane la condizione ideale e mai riproducibile sul campo .

“Spatia devinco disiuncta coniungo” – è il motto della Scuola Trasmissioni dell’Esercito Italiano. Mai motto fu più azzeccato: il Radioamatore è colui che vince le distanze e unisce in comunicazioni due punti del globo terrestre. Attraverso le conoscenze empiriche sulla propagazione ionosferica, che ancor oggi non risponde a nessuna legge matematica; attraverso la conoscenza della teoria delle onde radio e delle equazioni di Maxwell; attraverso la curiosità innata che accompagna ogni tecnico, il Radioamatore raccoglie l’eredità del genio di Marconi e le da continuità. Dai segnali in telegrafia, alle modulazioni di fase che portano il digitale terrestre nelle nostre case, tutto nacque dal primo segnale lanciato da Villa Griffone, il primo bit wireless della storia, che ebbe come conferma di ricezione un colpo di fucile.

Essere Radioamatore è un impegno, un onore e una responsabilità quando si è chiamati a prestare la propria opera in situazioni dove la comunicazione è esigenza primaria.

“La radio come mezzo e non come fine”. Ripeto ancora una volta questa semplice frase, perchè è nella mia mente ogni volta che accendo la radio, e ogni volta che ricordo le tante figure di colleghi che nel passato e nel presente mi hanno trasferito la loro esperienza ma soprattutto la loro passione per la tecnologia e l’impegno costante a migliorare se stessi.

Cose che non fanno parte solo dell’essere Radioamatore, diventano uno stile di vita.

Buona navigazione,

Il presidente
Cristiano IZ0IEN

Lascia un commento