Intervista a P5/4L4FN, last voice from P5

Quest’intervista è stata da me realizzata e pubblicata su hamradioweb.org, forum radioamatoriale del quale sono parte dello staff.

E’ una delle mie favorite, poichè racconta di una persona che è riuscita dove altri hanno fallito, con umiltà, pazienza e tenacia, fin quando non bussarono (oddio, bussarono…) alla porta della sua stazione e con due AK semiautomatici in mano gli urlarono “OK, stop now!!!” mentre il terzo militare tagliava i cavi delle antenne e portava via tutto.

Pensateci, mentre siete al caldo nella vostra poltrona, a cosa si nasconde dietro un prefisso raro.

Buona lettura. 

 

Salve a tutti,

ho ancora i brividi nel leggere la risposta attesa da tanto tempo da parte di Ed, 4L4FN. Ancora una volta la pazienza è compagna indispensabile sia nella radio che nella vita.

Ricordo per chi non lo sapesse che Ed, membro delle Nazioni Unite, è stata l’ultima voce che ha trasmesso dalla Corea del Nord. Fin quando un paio di militari hanno bussato alla porta della sua stazione e gli hanno detto “ok, ora basta.”

Perchè è nella mia top ten ? Perchè non c’ero, e anche se sicuramente non sarei riuscito a passare, avrei tanto voluto esserci  Anche se aver scambiato un paio di email con lui, è già questa una grande soddisfazione… è bello scambiare opinioni con chi ha fatto la storia della radio ed è disposto ad ascoltare perfetti sconosciuti 

Beh, l’ho fatta lunga. Ragazzi, Ed 4L4FN:

D: Come hai iniziato con la radio, a quale età e con quali attrezzature?

In realtà, ho iniziato con l’audio:amplificatori audio e il mio primo amplificatore l’ho costruito all’ età di 13-14 anni:25W audio su un tubo, una potenza enorme, vero? 🙂
Beh … ma la cosa più sorprendente è stata che funzionava! Nessuna pretesa di qualità ma suonava forte!
Con la radio intesa come la intendiamo noi – devo ringraziare il mio amico d’infanzia e vicino di casa che mi ha provocato e interessato molto sull’argomento, mi sono impegnato a fondo ed è stata la cosa che ho fatto immediatamente dopo la mia “esperienza audio”.

D: Qual è la tua attività principale in radio adesso? La tua banda preferita e la modalità?

Purtroppo, ora la mia attività radio è pari a zero, e dico purtroppo.
Data la mia appartenenza al personale delle Nazioni Unite, mi spostano da paese a paese frequentemente e devo affrontare seri ostacoli: quindi o le norme e i regolamenti locali non favoriscono l’attività radio o … il carico di lavoro è tale da non lasciare spazio per un hobby.
Ho sempre amato la banda 15m ed è tuttora la mia preferita, modalità … SSB, RTTY e CW, ma poca CW, sono troppo arrugginito per questo! 

D: Contests e awards.Ti piacciono o no?

Orario di lavoro molto rigidi e stretti non mi hanno mai dato la possibilità di partecipare praticamente in un contest, e quindi non ho una sensazione vera, mia, della cosa.
Awards … a chi non piacciono? 🙂

D: Valvole o stato solido?

Dipende dalla temperatura ambiente! 🙂 … scherzo …
Come ho già detto, ho iniziato con i tubi, il mio primo TRX era a valvole su progetto di UV3DI, naturalmente mi piacciono ancora le valvole.
Nel complesso – è una questione di gusti.

D: SDR o radio tradizionale?

Beh … Pactor, AMTOR, RTTY e SSTV hanno già introdotto il digitale nella visione classica della radio HAM.
In tempi in cui tutto è digitale, credo che la radio radioamatoriale dovrebbe rimanere come era, penso che rimpiangeremo il fatto di non conservare le tradizioni.
Non è una cosa da poter giudicare: ad alcune persone piacciono Mozart e Vivaldi, ma alcuni preferiscono Boney M.
A me personalmente piacciono Mozart e Vivaldi!

D: La cosa più eccitante che ti ricordi del nostro hobby?

Potrebbe essere una lunga lista, ma so che cosa ti aspetti che io dica 🙂
Sì, dopo due anni di invio delle domande, chiedendo, ricordando, ecc ..
..quando mi è stato confermato che potevo operare da P5 per un tempo limitato, è stato uno shock, è stato un piacere, una grande eccitazione e, naturalmente, è stato un peso grandissimo da gestire.
Nessuno di noi che non sia mai stato nei miei panni può capire il livello di responsabilità che un compito del genere ti fa piombare addosso.
Dare il new one (e che new one NdT) ad una grande comunità e comportarsi come loro si aspettano è un’impresa titanica!
Sì, ho avuto la fortuna di essere nel posto giusto e al momento giusto, che abbia operato bene o meno – non sta a me giudicare.
La mia gratitudine al mio QSL manager KK5DO che si è accollato un lavoro pesante, a tutti gi HAM USA per il sostegno assoluto (comprese le attrezzature), gli operatori JA che stavano così vicini da poter formare un muro insormontabile, ma il loro comportamento da veri Gentlemen ha dato al resto del mondo P5.
Credete, potrei continuare a lungo … un sacco di gente merita la mia gratitudine.
Voglio solo ringraziare tutti i radioamatori che sono nel mio log e le mie scuse a chi non sono riuscito a collegare.

D: La cosa peggiore che ti ricordi del nostro hobby?

Sì, avrei un paio di episodi frustranti, ma ricordiamoci i positivi e dimentichiamo il peggio … permettimi di saltare questa domanda 

D: meglio i “vecchi tempi” o adesso?

Meglio “sempre” :-), ora sono molto off-the-air, ma ne sono certo, quando avrò la possibilità di tornare al mio shack – tornerò ad avere la stessa bella sensazione e lo stesso entusiasmo con ognuno in ogni contatto.

D: Il radioamatore sopravviverà all’era digitale?

Spero di sì, dobbiamo!
Abbiamo tutti i telefoni cellulari e internet non è vero?
Lasciamo la radio in pace!

D: Cosa diresti ad una licenza nuova, se tu fossi il suo “elmer”?

Qualsiasi “novellino” ha già sentito il brivido del primo contatto, la felicità che ha avuto per i primi sparuti nominativi nel log, l’eccitazione per la prima antenna autocostruita (“oh cavoli … funziona!”)…
E ricordare la voce gentile dall’altra parte che dice alla fine del QSO: “buona fortuna, 73!”

Tutto questo significa qualcosa, tutto questo è perché siamo qui così … continuate così ragazzi!

I Migliori 73 de 4L4FN

e, ovviamente, vy 73 also de Cristiano IZ0IEN

Lascia un commento